Ministero Sviluppo Economico Dipartimento Armi Chimiche

Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato Direzione Generale per lo sviluppo produttivo e la competitività


Circolare 4 Aprile 1997 n.37877 (Suppl. Ord. alla G.U. n° 81 del 8 aprile 1997)


Legge 18 Novembre 1995 n.496 e successive modifiche - Ratifica della convenzione sulla proibizione delle armi chimiche fatta a Parigi il 13 gennaio 1993 - Adempimenti connessi.

Ai Ministeri

Alle Camere di Commercio

Alla Confindustria

Alla Confapi

Alle Associazioni di categoria

La Convenzione di Parigi sulla proibizione dello sviluppo, produzione, immagazzinaggio ed uso di armi chimiche e sulla loro distruzione pone a carico dei paesi firmatari numerosi ed onerosi adempimenti.

Il campo di applicazione della Convenzione si estende, tra l'altro, ai composti ed ai prodotti chimici elencati nelle tabelle 1, 2, 3 allegate alla Convenzione ed agli impianti descritti nella parte IX dell'allegato sulle verifiche della Convenzione.

La legge n.93 del 4 aprile 1997 introduce delle norme che prevedono il termine del 20 aprile quale data ultima per fornire al ministero dell’Industria le "Dichiarazioni iniziali".

Tali "Dichiarazioni iniziali", secondo la terminologia adottata dalla Convenzione, devono contenere una serie di dati ed informazioni elencati nell’art.VI e nelle parti VI, VII, VIII e IX dell'allegato sulle verifiche della Convenzione stessa.

Poiché la citata legge contempla pesanti sanzioni penali per chi omette di fornire o fornisce in modo non veritiero tali informazioni , questo Ministero ha ritenuto di dover offrire, agli operatori coinvolti, una utile guida di riferimento da compilare in conformità delle indicazioni fornite dal Segretariato Tecnico dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche dell’Aja (Paesi Bassi).

Tanto premesso si riportano nell'allegato 1 modelli da compilare, con l'avvertenza che essi dovranno essere spediti entro e non oltre il 20 Aprile mediante raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a:

Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato - Direzione Generale della Produzione Industriale - Via Molise 2 00198 ROMA

Per facilitare la compilazione dei modelli sono stati indicate nell'allegato 2 i composti chimici, completi di formula bruta, di numero CAS e di nome IUPAC, elencati sinteticamente nelle richiamate tabelle 1, 2, 3 allegate alla Convenzione.

I modelli dovranno essere inviati in unica copia firmati in tutte le pagine dal legale rappresentante dell'azienda o, in caso di società di persone fisiche dal proprietario. Nel caso in cui la proprietà, sia essa di persona giuridica o fisica, sia diversa dalla figura che gestisce l'azienda (caso ad esempio di affitto di azienda) il firmatario dovrà essere il gestore della stessa.

Il Ministro

LEGGE 496 del 18/11/1995
M.I.C.A.
Modelli per dichiarazioni iniziali relative a composti chimici
Parte VI - VII - VIII - IX
dell’ Annesso Verifiche della Convenzione

Modelli : Mini/In

Mini/In/sp

Mini/In/sp/excw

Mini/In/sp/notab

Mini/In/imp

Mini/In/imp/excw

Mini/In/comp1

Mini/In/comp2

Mini/In/comp2/excw

Mini/In/comp3

Mini/In/comp/3/excw

Mini/In/ie2

Mini/In/ie3

Mod. Mini/In LEGGE 496 del 18/11/1995

Ptr. .............................





DICHIARAZIONE INIZIALE per ATTIVITA’ NON PROIBITE

(parte VI, VII, VIII e IX dell’ Annesso Verifiche della CWC)

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

Ragione sociale

.....................................................................................................

Indirizzo

.....................................................................................................

Cap/città ............................................................

Provincia ............................................................

tel ............................................................

fax ............................................................

Allegati alla dichiarazione
Oggetto Dichiarazione
Modello
Oggetto dei dati
Numero di modelli x dichiarazione
Produzione di composti di tab. 1
Mini/In/sp

Mini/In/comp1

Dichiarazione sito produttivo

Dichiarazione impianto + allegati tecnici

.........................

.........................

Produzione, lavorazione e/o consumo di composti di tab..2 e/o produzione di composti di tab..3
Mini/In/sp

Mini/In/imp

Mini/In/comp2

Mini/In/comp3

Dichiarazione sito produttivo
Dichiarazione relativa agli impianti

Dichiarazione relativa ai composti di tab.2

Dichiarazione relativa ai composti di tab.3

.........................




.........................




.........................

Produzione di composti chimici classificati DOC o PSF
Mini/In/sp

Mini/In/sp/notab

Dichiarazione sito produttivo

Dichiarazione relativa alla produzione

.........................

.........................

Produzione pregresse, dal 1.1.1946, di composti chimici di tab.2 e/o tab.3 destinati ad utilizzi per armi chimiche
Mini/In/sp/excw

Mini/In/imp/excw

Mini/In/comp2/excw

Mini/In/comp3/excw

Dichiarazione per sito produttivo
Dichiarazione relativa agli impianti

Dichiarazione relativa ai composti di tab.2

Dichiarazione relativa ai composti di tab.3

.........................




.........................




.........................

Import / export di composti chimici di tab. 2 e/o di tab.3
Mini/In/ie2

Mini/In/ie3

Dichiarazione relativa composti di tab..2
Dichiarazione relativa composti di tab. 3
.........................

.........................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/sp LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................





DICHIARAZIONE RELATIVA AL SITO PRODUTTIVO

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

Dati identificativi
Denominazione ......................................................................................
Proprietario / gestore del sito ......................................................................................
Indirizzo ......................................................................................

Cap/città ......................................................................

Provincia ......................................................................

Ubicazione esatta :
- coordinate geografiche
o
- estremi mappe topografiche
latitudine ......................... longitudine .........................

..................................................................................


 

Ripartizione degli impianti del sito x tipologia di composti dichiarati
Classificazione dei composti dichiarati Numero complessivo composti dichiarati per sito Numero impianti presenti nel sito
Tabella 1 ........................ ........................
Tabella 2 ..................... ........................
Tabella 3 ........................ ........................
Nessuna tabella (composti DOC esclusi PSF) ........................ ........................
Nessuna tabella (composti PSF) ........................ ........................
TOTALE ........................ ........................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/notab LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................





DICHIARAZIONE RELATIVA A COMPOSTI DOC e PSF

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati complementari identificativi del sito
Codice attività principale del sito .........................................
Codice gruppo prodotti relativi all’ attività principale del sito .........................................

 

 

 

Dati per siti che producono > 200 tons di composti chimici DOC
Codice per individuazione fascia di produzione complessiva di tutti i composti DOC prodotti .........................................
Numero approssimato di impianti del sito che producono composti DOC inclusi i PSF .........................................

 

 

Dati per siti comprendenti 1 o piu’ impianti che producono > 30 tons di un composto PSF
Numero di impianti presenti nel sito che producono composti PSF .........................................
Indicare se l’ impianto ha nell’ anno precedente prodotto in un anno piu’ di 200 tons di un composto chimico PSF Si ? No ?

 

 

Numero di impianti per fascia di produzione complessiva data dalla somma delle singole produzioni di ciascuno di essi per singoli composti PSF
Numero di impianti che producono complessivamente meno di 200 tons .........................................
Numero di impianti che producono complessivamente da 200 a 1.000 tons .........................................
Numero di impianti che producono complessivamente da 1.000 a 10.000 tons .........................................
Numero di impianti che producono complessivamente piu’ di 10.000 tons .........................................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/imp LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................





DICHIARAZIONE RELATIVA ALL’ IMPIANTO N. ........ di ..........

(solo per composti chimici presenti in tabella 2 o in tabella 3)

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

Dati identificativi
Denominazione .........................................
Proprietario / gestore dell’ impianto sito .........................................
Ubicazione nel sito : struttura n.

edificio n.

.........................................
Tabella di riferimento cui si riferiscono i composti trattati nell’ impianto tab.2 ? tab.3 ?

 

 

Dati identificativi
1 Codice attività principale dell’ impianto in generale
2 Codice gruppo prodotti inerenti l’ attività principale dell’ impianto
3 Codice del tipo di processo associato ai composti dichiarati e trattati sull’ impianto
4 Codice altre attivita’ dell’ impianto relative ai composti dichiarati
5 Carattere dell’ attività dell’ impianto relativamente ai composti dichiarati Esclusivo ? Polivalente ?


(I campi 3 - 4 - 5 vanno riempiti solo per dichiarazioni riguardanti i composti di tabella 2)

 

Capacita’ produttiva annua dell’ impianto per singolo composto dichiarato

(da compilare solo per dichiarazioni riguardanti i composti di tabella 2)

Composto dichiarato

(Nome IUPAC o comm.le o n. CAS)

Tabella di riferimento Attività impianto P=produzione L=lavorazione C=consumo Quantità annua

(kg o ton)

Tipo Capacita’
E= effettiva T= teorica

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/comp2 LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 2

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Formula di struttura
Numero CAS

 

 

 

Dati attività pregressa di 3 anni precedenti alla dichiarazione
attività dell’ impianto riferita al composto dichiarato Quantità totale (ton) anno .............. Quantità totale (ton) anno .............. Quantità totale (ton) anno ..............
Produzione
Lavorazione
Trasformazione
Importazione
Esportazione

 

Dati import/export relativi al composto dichiarato per i 3 anni precedenti alla dichiarazione
Oggetto anno .............. anno .............. anno ..............
Importazione diretta:

codice stato di provenienza / quantità (ton)



......../....................

......../....................

......../....................

......../....................



......../....................

......../....................

......../....................

......../....................



......../....................

......../....................

......../....................

......../....................

Lavorazione

......../....................

......../....................

......../....................

......../....................



......../....................

......../....................

......../....................

......../....................



......../....................

......../....................

......../....................

......../....................

 

Altri dati di vendita e/o trasferimento entro il territorio nazionale
Vendita / trasferimento entro territorio nazionale o altro luogo sotto giurisdizione italiana :

(barrare la voce interessata)

? Altra industria

? Società comm.le

? Altro destinatario

? Altra industria

? Società comm.le

? Altro destinatario

? Altra industria

? Società comm.le

? Altro destinatario

Codice tipologia di prodotto finale derivato dal composto venduto o trasferito

(indicare solo se il dato e’ disponibile)



....................


....................


....................
Altri scopi per cui il composto e’ stato prodotto, lavorato e/o consumato

....................


....................


....................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/comp3 LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 3

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Formula di struttura
Numero CAS

 

 

 

Dati attività pregressa dell’ anno precedente alla dichiarazione
Oggetto Anno ....................
Codice fascia di produzione in cui rientra la quantità totale prodotta
Codice dello scopo per cui il composto e’ stato prodotto

 

Dati import/export relativi al composto dichiarato per l’ anno precedente alla dichiarazione
Importazione diretta:

codice stato di provenienza / quantità’ (ton):



.........../.......................

.........../.......................

.........../.......................

.........../.......................

Esportazione diretta:

codice stato di destinazione / quantità’ (ton):



.........../.......................

.........../.......................

.........../.......................

.........../.......................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/sp/excw LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE RELATIVA AL SITO PRODUTTIVO

Per siti che comprendono impianti che dal 1.1.1946 abbiano, in un qualunque momento, prodotto composti chimici di tabella 2 e/o tabella 3 utilizzati per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi
Denominazione ..........................................................................
Proprietario / gestore del sito ..........................................................................
Indirizzo ..........................................................................
Ubicazione esatta:
- coordinate geografiche o - estremi mappe topografiche
..........................................................................

 

 

 

Ripartizione degli impianti del sito che per il passato (dal 1.1.1946) hanno prodotto composti di tabella 2 e/o tabella 3
Classificazione dei composti dichiarati e prodotti dal 1.1.1946 per sviluppo armi chimche Numero complessivo composti dichiarati per sito Numero impianti presenti nel sito
Tabella 2 .................. ..................
Tabella 3 .................. ..................
TOTALE
.................. ..................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/imp/excw LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE RELATIVA ALL’ IMPIANTO N. ........ di ..........

Per impianti che dal 1.1.1946 abbiano, in un qualunque momento, prodotto composti chimici di tabella 2 e/o tabella 3 utilizzati per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

Dati identificativi
Denominazione ..........................................................................
Proprietario / gestore dell’ impianto sito ..........................................................................
Ubicazione nel sito : struttura n.

edificio n.

..........................................................................
Tabella di riferimento cui si riferiscono i composti trattati nell’ impianto tab.2 ? tab.3 ?

 

 

Dati relativi all’ attività attuale dell’ impianto
1 Codice attività principale dell’ impianto in generale
2 Codice gruppo prodotti inerenti l’ attività principale dell’ impianto
3 Codice del tipo di processo associato ai composti dichiarati e trattati sull’ impianto
4 Codice altre attivita’ dell’ impianto relative ai composti dichiarati
5 Carattere dell’ attività dell’ impianto relativamente ai composti dichiarati


(I campi 3 - 4 - 5 vanno compilati solo per dichiarazioni riguardanti i composti di tabella 2)

 

Capacita’ produttiva annua attuale dell’ impianto per singolo composto dichiarato e prodotto in passato

(compilare solo per dichiarazioni riguardanti i composti di tabella 2)

Composto dichiarato

(Nome IUPAC o comm.le o n. CAS)

Tabella di riferimento Attività Impianto P=produzione L=lavorazione C=consumo Quantita’ annua

(kg o ton)

Tipo Capacita’ E= effettiva T= teorica

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/comp2/excw LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 2

Per composti chimici prodotti dal 1.1.1946 che sono stati utilizzati , in un qualunque momento, per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Formula di struttura
Numero CAS

 

 

Periodi approssimativi di produzione e quantità prodotte
Periodi approssimativi di produzione

(CCYY-MM/CCYY-MM)

Quantità totale (ton)

anno ..............

 

 

Dati identificativi siti dove il composto prodotto nel passato e’ stato consegnato
Sito Città Provincia Codice Paese Prodotto finale realizzato con il composto

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/comp3/excw LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 3

Per composti chimici prodotti dal 1.1.1946 che sono stati utilizzati , in un qualunque momento, per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Formula di struttura
Numero CAS

 

 

Periodi approssimativi di produzione e quantità prodotte
Periodi approssimativi di produzione

(CCYY-MM/CCYY-MM)

Quantità totale (ton)

anno ..............

 

 

Dati identificativi siti dove il composto prodotto nel passato e’ stato consegnato
Sito Città Provincia Codice Paese Prodotto finale realizzato con il composto

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/comp1 LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE DI IMPIANTO PER LA PRODUZIONE DI COMPOSTI DI TAB. 1

Per composti chimici prodotti dal 1.1.1946 che sono stati utilizzati , in un qualunque momento, per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

Dati identificativi dell’ impianto
Classificazione produttiva secondo CWC ? Impianto singolo su scala ridotta per produzione globale > 10 kg

? Impianto per produzione globale compresa tra : 100g - 10 kg per scopi di difesa

? Impianto per produzione globale compresa tra : 100g - 10 kg per scopi medici, farmaceutici o di ricerca

Funzionalità ? Impianto esistente ? Impianto nuovo
Denominazione del sito dove insiste l’impianto .........................................................................
Identificazione dell’ edificio o struttura in cui l’ impianto e’ localizzabile nel sito

.........................................................................
Responsabile impianto (facoltativo)

.........................................................................
Indirizzo

.........................................................................

Cap/città .....................................

Provincia .....................................

 

Ubicazione esatta : - coordinate geografiche o - estremi mappe topografiche

latitudine .....................................

longitudine .....................................

.........................................................................

 

 

 

Documentazione tecnica allegata alla dichiarazione
Oggetto barrare se presentato
1 Descrizione tecnica dell’ impianto .....................
2 Diagrammi dettagliati (obbligatorio solo per impianti unici a scala ridotta )

.....................
3 Inventario delle attrezzature (obbligatorio solo per impianti unici a scala ridotta)

.....................
4 Volume in litri del reattore più grande (facoltativo e solo per impianti unici a scala ridotta)

.....................
5 Volume totale in litri di tutti i reattori eccedenti un volume di 5 litri (facoltativo e solo per impianti unici a scala ridotta)

.....................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/ ie2 LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE ATTIVITA’ IMPORT / EXPORT RELATIVA A COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 2

Per composti chimici prodotti dal 1.1.1946 che sono stati utilizzati , in un qualunque momento, per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi del composto
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Numero CAS

 

 

DATI IMPORT x Anno x Totale Paese

(Codice Paese / quantita’ annua in tons)

Anno ................... Anno ................... Anno ...................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................

Mod. Mini/In/ ie3 LEGGE 496 del 18/11/1995

ALLEGATO ALLA DICHIARAZIONE INIZIALE

Dichiarante : ................................................... ptr. .......................

del ..............................

Sito produttivo di ...............................................................

Impianto n. .......... di ..........





DICHIARAZIONE ATTIVITA’ IMPORT / EXPORT RELATIVA A COMPOSTI CHIMICI PRESENTI IN TABELLA 3

Per composti chimici prodotti dal 1.1.1946 che sono stati utilizzati , in un qualunque momento, per lo sviluppo di armi chimiche

Composto ........ di .........

Classificazione livello di confidenzialità dei dati forniti : ..............

 

Dati identificativi del composto
Nome IUPAC
Nome commerciale o aziendale interno
Numero CAS

 

 

DATI IMPORT x Anno x Totale Paese

(Codice Paese / quantita’ annua in tons)

Anno ................... Anno ................... Anno ...................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................
............ / .................... ............ / .................... ............ / ....................

Dichiarante

Data ...................................... .....................................................





LEGGE 496 del 18/11/1995
M.I.C.A.

Linee guida per dichiarazioni iniziali relative a composti chimici
Parte VI - VII - VIII - IX
dell’ Annesso Verifiche della Convenzione
........................
Legge 496 del 18/11/1995





Contenuto :

 

  • cap.1 Dichiarazioni
  • cap.2 Definizioni
  • cap.3 Regole di approssimazione dati
  • cap.4 Tabelle dei codici

 



Cap. 1: DICHIARAZIONI

Classificazione Livello di confidenzialità Su tutti i modelli va indicato il livello di confidenzialità dei dati.
A tal proposito vanno utilizzate 3 sigle : R, P o H.
R sta per confidenzialità ristretta e rappresenta il livello più basso;
P sta per confidenzialità protetta e rappresenta un livello medio;
H sta per altamente proptetto e rappresenta il livello di maggior riservatezza.

Pertanto, ogni dichiarante per ciascun modello allegato alla dichiarazione deve indicare uno dei tre livelli sopra riportati, in mancanza di una indicazione i dati del modello saranno classificati come non riservati.

 

 

  • DICHIARAZIONE ATTIVITA’ IMPORT EXPORT RELATIVA A COMPOSTI DI TABELLA 2 e/o TABELLA 3

    La dichiarazione va prodotta dalle societa’ commerciali di import/export che abbiano trattato prodotti contenenti composti di tabella 2 e/o tabella 3 purche’ la percentuale del composto interessato sia superiore al 15% e rientri come computo di massa totale complessiva annua, per ciascun Paese relativo a import o export, nelle soglie di obbligo per le dichiarazioni e fissate in :

    a. quantitativo annuo > 1 kg di un composto identificato da <*> , parte A, tab.2
    b. quantitativo annuo > 100 kg di ogni altro composto di cui alla parte A, tab.2
    c. quantitativo annuo > 1 ton di un composto di cui alla parte B, tab.2
    d. quantitativo annuo > 30 tons di un composto di cui alla tab. 3

    Ogni dichiarazione deve contenere:

    - mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
    - mod. Mini/In/ie2 : dichiarazione per ogni composto di tabella 2
    - mod. Mini/In/ie3 : dichiarazione per ogni composto di tabella 3

     

  • DICHIARAZIONE PER SITI RELATIVI SOLO A COMPOSTI DI TABELLA 1

    La dichiarazione va presentata, secondo quanto previsto ai paragrafi 8-9-10-11-12 della parte VI dell’ Annesso Verifiche della Convenzione, dai seguenti soggetti :

    a. Lo Stato Parte che gestisce , a fini di ricerca e/o medici e/o farmaceutici e/o di protezione (nella definizione data dalla Convenzione), un impianto unico a scala ridotta (impianto pilota) per la produzione di prodotti chimici di tabella 1 .

    Il limite di produzione e’ quello che non consente di superare, in qualunque momento, il quantitativo globale nazionale per tutti i composti chimici di tabella 1, prodotti e/o acquistati e/o conservati e/o trasferiti e/o utilizzati, fissato in 1 tonnellata.

    b. Chi produce, a fini di difesa/protezione, in un solo impianto, diverso dall’ impianto unico a scala ridotta di cui al punto precedente A , una quantita’ globale annua di composti chimici di tabella 1 non superiore a 10 kg.

    c. Chi produce, a fini di ricerca e/o medici e/o farmaceutici, composti chimici di tabella 1 in impianti diversi da quelli unici a scala ridotta di cui al precedente punto A.

    La dichiarazione va resa per produzioni comprese , per singolo impianto, tra 100 g e 10 kg.

    d. Chi effettua in laboratorio la sintesi chimica dei composti chimici di tabella 1 in quantita’ globali non superiore a 100 g annui , per impianto, non deve effettuare alcuna dichiarazione purche’ i fini siano quelli di ricerca e/o medici e/o farmaceutici e non quelli di protezione , caso questo che comporterebbe comunque la dichiarazione.

    Informazioni dettagliate sulla compilazione dei modelli predisposti sono disponibili presso gli Uffici su richiesta degli interessati.

     

  • DICHIARAZIONE PER SITI RELATIVI SOLO A COMPOSTI DI TABELLA 2

    La dichiarazione va fatta per tutti i siti produttivi che hanno prodotto, lavorato o consumato, per uno qualsiasi degli anni 1994, 1995, 1996 :

    a. quantitativo annuo > 1 kg di un composto identificato da <*> , parte A, tab.2
    b. quantitativo annuo > 100 kg di ogni altro composto di cui alla parte A, tab.2
    c. quantitativo annuo > 1 ton di un composto di cui alla parte B, tab.2

    Ogni dichiarazione deve comprendere :

    - mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
    - mod. Mini/In/sp : dichiarazione sito produttivo

    (Se il dichiarante ha piu’ siti produttivi da dichiarare deve presentare un modello Mini/In/sp per ogni sito)

    - mod. Mini/In/imp : dichiarazione relativa agli impianti

    (Se in un sito ci sono piu’ impianti da assoggettare a dichiarazione, per ognuno di essi va fatta una dichiarazione utilizzando un modello Mini/In/imp. Per piu’ siti dichiarati vanno utilizzati tanti moduli Mini/In/imp per quanti sono i singoli inpianti da dichiarare)

    - mod. Mini/In/comp2 : dichiarazione relativa ai composti di tab. 2

    (Va utilizzato un modulo per ogni composto da dichiarare)

    - Dichiarazione dati identificativi dichiarante (modello di riferimento : Mini/In)
    - Per dichiarazioni inerenti a più di un composto chimico e/o piu’ impianti e/o piu’ siti produttivi , purche’ relative allo stesso dichiarante, è sufficiente un solo modello.
    - Dichiarazione del sito produttivo (modello di riferimento : Mini/In/sp)

    Il modello è suddiviso in due parti :

    - dati identificativi:
    Tra i dati identificativi figura quello relativo alle coordinate geografiche espresse come latitudine e longitudine. In alternativa e’ possibile specificare estremi topografici atti a definire con precisione l’ esatta ubicazione del sito.

    - ripartizione degli impianti del sito per tipologia di composti dichiarati:
    Per quanto riguarda la tabella di ripartizione degli impianti del sito, la stessa va compilata riportando, per ciascuna tipologia di composto interessante la dichiarazione, il numero di impianti compresi nel sito (per la definizione di "impianto" vedi cap.2 della presente guida).E’ evidente che l’ eventuale indicazione di più composti appartenenti a tabelle diverse configura il sito come "sito produttivo misto", secondo la definizione data al cap. 2.

    Tra i dati identificativi figura quello relativo alle coordinate geografiche espresse come latitudine e longitudine. In alternativa e’ possibile specificare estremi topografici atti a definire con precisione l’ esatta ubicazione del sito.

    Per quanto riguarda la tabella di ripartizione degli impianti del sito, la stessa va compilata riportando, per ciascuna tipologia di composto interessante la dichiarazione, il numero di impianti compresi nel sito (per la definizione di "impianto" vedi cap.2 della presente guida).E’ evidente che l’ eventuale indicazione di più composti appartenenti a tabelle diverse configura il sito come "sito produttivo misto", secondo la definizione data al cap. 2.

    - Dichiarazione relativa agli impianti (modello di riferimento : Mini/In/imp) Il modello è suddiviso in tre parti:

    1. dati identificativi
    2. dati relativi all’ attività dell’ impianto
    3. capacita’ produttiva per singolo composto dichiarato

    1. Tra i dati identificativi, al punto "ubicazione nel sito" figurano due sottovoci :

    struttura n.

    edificio n.

    Per struttura si intende il numero identificativo dell’ unita’ impiantistica individuabile nel sito e relativa alla dichiarazione (esempio tipico e’ quello di siti petrolchimici dove e’ in uso tale identificazione per le subunita’ produttive).

    La sottovoce "edificio" ha lo stesso significato logistico del termine "struttura" , individua cioè una unita’ produttiva autosufficiente (definita appunto "impianto" per la Convenzione, secondo quanto al cap.2 della presente guida) che risulta pero’ dimensionata e confinata in una vera e propria struttura edilizia.

    2. Per quanto riguarda la tabella di riporto dei "dati relativi all’ attività dell’ impianto, essa riporta 5 voci che significano:

    - codice attivita’ principaleE’ un codice compreso tra B01 e B06 (vedi capitolo 4, appendice n.3) che individua l’ attività principale dell’ impianto, indipendentemente dal composto considerato ai fini della dichiarazione.Le attivita’ codificate sono :

    - B01 = produzione- B02 = lavorazione - B03 = trasformazione - B04 = stoccagggio - B05 = riconfezionamento/distribuzione - B06 = R&D Esse sono state elaborate tenendo in conto una attività industriale chimica, cioe’ volta a trattare composti chimici.In tutti quei casi di attività industriali non strettamente configurabili come chimiche ma comunque interessate alla dichiarazione di legge, i suddetti codici , se non associabili direttamente all’ attività propria dell’ impianto considerato, vanno riferiti alla finalità di uso (impiego) che , nell’ ambito dell’ impianto stesso, subisce il composto oggetto della dichiarazione.

    - codice gruppo prodottiQuesto codice individua, nell’ ambito di una tabella già predisposta (vedi capitolo 4, appendice n.4), il gruppo di prodotti uguali o assimilabili a quelli trattati nell’ impianto dichiarato ed oggetto dell’ attività principale dello stesso.Nel caso di attività industriali non propriamente chimiche ma comunque assoggettate alla dichiarazione di legge per l’ impiego di composti sotto disciplina, la scelta del codice va fatta in relazione alla natura chimica di quest’ ultimi.

    - codice attività dell’ impianto inerente i composti dichiaratiVale quanto già detto per la voce codice attività principale con la differenza che in questo caso l’ attività va riferita al composto chimico sotto dichiarazione.

    - altre attività dell ‘impianto attinenti il composto dichiaratoQueste attività riguardano :- stoccaggio- riconfezionamento- ricerca e sviluppoA tal fine se individuate vanno codificate utilizzando rispettivamente i codici B04, B05 e B06 gia’ utilizzati alla voce codice attività principale

    - carattere dell’ attività dell’ impianto relativamente ai composti dichiaratiPer questa voce va barrato uno dei due termini : esclusivopolivalenteIl termine esclusivo va utilizzato solo se l’ attività dell’ impianto e’ rivolta esclusivamente ai composti dichiarati, viceversa va specificato nella casella il termine polivalente.

    3. Nella terza tabella, relativa a "Capacita’ produttiva per singolo composto dichiarato", va indicata, per ogni singolo composto dichiarato e riferito all’ impianto in oggetto, la quantita’ annuale producibile (secondo il significato attribuito al cap.2 della presente guida) .

    - Dichiarazione composti chimici di tabella 2 (modello di riferimento : Mini/In/comp2) La dichiarazione consta di due parti :- dati identificativi- dati per attività pregressa

    - I dati identificativi riguardano il nome IUPAC, il nome commerciale o utilizzato all’ interno del sito produttivo, la formula di struttura ed il numero del registro CAS.

    - Per quanto attiene i "dati per attività pregressa" si tratta di riportare per ogni composto dichiarato, e per ogni specifica attività dell’ impianto ad esso associato, le quantità trattate nel sito produttivo per ciascuno dei tre anni civili precedenti a quello della dichiarazione .Trattandosi di dati espressi per sito produttivo e’ evidente che se in un sito vi sono piu’ impianti (come definiti dalla Convenzione e di cui al cap. 2 della presente guida) che hanno trattato il composto dichiarato in questione, le quantità da indicare nel presente modulo sono , per singola specifica attività indicata, la somma delle quantità trattate nei singoli impianti.Per ogni anno va anche specificato lo scopo per il quale il composto in oggetto e’ stato prodotto, lavorato e/o consumato.A tal proposito utilizzare i codici già predisposti (vedi appendice n.3)

     

  • DICHIARAZIONE PER SITI RELATIVI SOLO A COMPOSTI DI TABELLA 3

    La dichiarazione va fatta per tutti i siti produttivi che hanno prodotto per l’ anno civile precedente l’ entrata in vigore della Convenzione :
    a. quantitativo annuo > 30 tons di un composto di cui alla tab. 3

    Ogni dichiarazione deve comprendere :

    - mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
    - mod. Mini/In/sp : dichiarazione sito produttivo

    (Se il dichiarante ha piu’ siti produttivi da dichiarare deve presentare un modello Mini/In/sp per ogni sito)

    - mod. Mini/In/imp : dichiarazione relativa agli impianti

    (Se in un sito ci sono piu’ impianti da assoggettare a dichiarazione, per ognuno di essi va fatta una dichiarazione utilizzando un modello Mini/In/imp. Per piu’ siti dichiarati vanno utilizzati tanti moduli Mini/In/imp per quanti sono i singoli inpianti da dichiarare)

    - mod. Mini/In/comp3 : dichiarazione relativa ai composti di tab. 3

    (Va utilizzato un modulo per ogni composto da dichiarare)

    1. Dichiarazione dati identificativi dichiarante (modello di riferimento : Mini/In) 2. Vale quanto detto al punto 3.1 3. Dichiarazione del sito produttivo (modello di riferimento : Mini/In/sp) 4. Il modello e’ identico a quello per i composti di tab. 2 e di cui al punto 3.2 , pertanto valgono le stesse indicazioni . 5. Dichiarazione relativa agli impianti ( nodello di riferimento : Mini/In/imp) 6. Il modello e’ identico a quello per i composti di tab. 2 e di cui al punto 3.3 , pertanto valgono le stesse indicazioni , fatta eccezione per i campi 3 - 4 - 5 dei "Dati relativi all’ attivita’ dell’ impianto" ed a tutti quelli relativi alla "Capacita’ produttiva per singolo composto dichiarato" che non vanno riempiti per le dichiarazioni inerenti ai composti di tabella 3 . 7. Dichiarazione relativa ai composti di tabella 3 (modello di riferimento : Mini/In/comp3) 8. La dichiarazione consta di due parti :- dati identificativi- dati per attività pregressa

    - I dati identificativi riguardano il nome IUPAC, il nome commerciale o utilizzato all’ interno del sito produttivo, la formula di struttura ed il numero del registro CAS.

    - Per quanto attiene i "dati per attività pregressa" si tratta di riportare per ogni composto dichiarato, e per ogni specifica attività dell’ impianto ad esso associato, le quantità trattate nel sito produttivo per l’ anno civile precedente a quello della dichiarazione.

    Trattandosi di dati espressi per sito produttivo e’ evidente che se in un sito vi sono piu’ impianti (come definiti dalla Convenzione e di cui al cap. 2 della presente guida) che hanno trattato il composto dichiarato in questione, le quantità da indicare nel presente modulo sono , per singola specifica attività indicata, la somma delle quantità trattate nei singoli impianti.Per ogni anno va anche specificato lo scopo per il quale il composto in oggetto e’ stato prodotto.A tal proposito utilizzare i codici già predisposti (vedi capitolo 4, appendice n. 5).

     

  • DICHIARAZIONI PER SITI RELATIVI SOLO A COMPOSTI DOC ED PSF

    La dichiarazione va fatta per tutti i siti produttivi che hanno prodotto, tramite sintesi chimica, per l’ anno civile precedente l’ entrata in vigore della Convenzione, :

    a. quantitativo annuo > 200 tons complessivi x sito produttivo di composti organici classificati come DOC
    b. quantitativo annuo > 30 tons di un singolo composto chimico organico classificato come PSF

    Nel calcolare la quantità globale approssimata di DOC in un sito industriale, i dati di produzione devono essere aggregati in modo da includere :

    a. in caso di produzione di due o più DOC nello stesso impianto, i dati aggregati di tutti i prodotti;

    b. in caso di processi "multiple step", solo la quantità del prodotto finale a condizione che sia un DOC, o la quantità dell’ ultimo intermedio della sintesi " multiple step" che sia compreso nella definizione di DOC;

    c. in caso di intermedi compresi nella definizione di DOC e usati da un altro impianto del sito industriale per produrre composti chimici organici definiti non ripresi nelle Tabelle, sia la quantità dell’ intermedio sia quella del prodotto finito devono essere prese in considerazione.

    Ogni dichiarazione deve comprendere : - mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
    - mod. Mini/In/sp : dichiarazione sito produttivo
    - mod. Mini/In/sp/notab : dichiarazione sui dati di produzione

    (Se il dichiarante ha piu’ siti produttivi da dichiarare deve presentare un modello Mini/In/sp/notab per ogni sito)

    1. Dichiarazione dati identificativi dichiarante (modello di riferimento : Mini/In)
    2. Vale quanto detto al punto 3.1
    3. Dichiarazione sito produttivo (modello di riferimento : Mini /In/sp)
    4. Vale quanto già detto al punto 3.2
    5. Dichiarazione sito produttivo (modello di riferimento : Mini/In/sp/notab)

    I dati da inserire nel modello sono tutti definiti con chiarezza per cui non necessitano di particolari spiegazioni.

     

  • DICHIARAZIONI PER SITI RELATIVI A PRODUZIONI PREGRESSE, AVVENUTE DOPO IL 01.01.1946 DI COMPOSTI DI TABELLA 2 DESTINATI AD UTILIZZI PER ARMI CHIMICHE

 

La dichiarazione va presentata per quei siti dove dopo il 1.1.1946, in un qualunque momento, sono stati prodotti composti di tabella 2 utilizzati per armi chimiche.

Ogni dichiarazione deve comprendere :

 

  • mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
  • mod. Mini/In/sp/excw : dichiarazione sito produttivo

 

(Se il dichiarante ha piu’ siti produttivi da dichiarare deve presentare un modello Mini/In/sp/excw per ogni sito)

 

  • mod. Mini/In/imp/excw : dichiarazione relativa agli impianti

 

(Se in un sito ci sono piu’ impianti da assoggettare a dichiarazione, per ognuno di essi va fatta una dichiarazione utilizzando un modello Mini/In/imp/excw.

Per piu’ siti dichiarati vanno utilizzati tanti moduli Mini/In/imp/excw per quanti sono i singoli inpianti da dichiarare)

 

  • mod. Mini/In/comp2/excw : dichiarazione relativa ai composti di tab. 2

 

(Va utilizzato un modulo per ogni composto da dichiarare)

I modelli sono simili a quelli utilizzabili per dichiarazioni di siti relativi a composti di tabella 2 . Pertanto valgono le indicazioni gia’ riportate al punto 3.

 

  • DICHIARAZIONI PER SITI RELATIVI A PRODUZIONI PREGRESSE, AVVENUTE DOPO IL 01.01.1946 DI COMPOSTI DI TABELLA 3 DESTINATI AD UTILIZZI PER ARMI CHIMICHE

 


La dichiarazione va presentata per quei siti dove dopo il 1.1.1946, in un qualunque momento, sono stati prodotti composti di tabella 3 utilizzati per armi chimiche.

Ogni dichiarazione deve comprendere :

 

  • mod. Mini/In : dichiarazione dati identificativi del dichiarante
  • mod. Mini/In/sp/excw : dichiarazione sito produttivo

 

(Se il dichiarante ha piu’ siti produttivi da dichiarare deve presentare un modello Mini/In/sp/excw per ogni sito)

 

  • mod. Mini/In/imp/excw : dichiarazione relativa agli impianti

 

(Se in un sito ci sono piu’ impianti da assoggettare a dichiarazione, per ognuno di essi va fatta una dichiarazione utilizzando un modello Mini/In/imp/excw.

Per piu’ siti dichiarati vanno utilizzati tanti moduli Mini/In/imp/excw per quanti sono i singoli inpianti da dichiarare)

 

  • mod. Mini/In/comp3/excw : dichiarazione relativa ai composti di tab. 3

 

(Va utilizzato un modulo per ogni composto da dichiarare)

I modelli sono simili a quelli utilizzabili per dichiarazioni di siti relativi a composti di tabella 3 . Pertanto valgono le indicazioni gia’ riportate al punto 4

 

  • DICHIARAZIONI DI SITI MISTI

 

Le dichiarazioni per siti misti saranno organizzate prevedendo l’ utilizzo dei modelli previsti per le dichiarazioni gia’ illustrate ai punti precedenti .

Per dichiarazioni riguardanti uno stesso sito e’ possibile utilizzare:

 

  • un solo modello Mini/In/sp per dichiarazioni riguardanti composti di tabella 2 e tabella 3;
  • un solo modello Mini/In/sp/excw per dichiarazioni riguardanti composti di tabella 2 e tabella 3 di produzioni pregresse per armi chimiche;

 

mentre va utilizzato il corrispondente modello per ogni singolo impianto e composto del sito assoggettato alla dichiarazione.

Cap. 2

DEFINIZIONI

Produzione
Per produzione di un composto chimico si intende la sua formazione attraverso una o più reazioni chimiche .

Lavorazione
Per lavorazione di un composto chimico si intende un processo fisico, come formulazione, estrazione, e purificazione, in cui un composto chimico non viene trasformato in un altro composto chimico.

Consumo
Per consumo di un composto chimico s’ intende la sua trasformazione in un altro composto chimico attraverso una reazione chimica.

Importazione
Per importazione si intende l’ acquisto di composti chimici da Paesi non facente parte della Convenzione.

Esportazione
Per esportazione si intende la vendita di composti chimici verso Paese non facenti parte della Convenzione.

Trasferimento
Per trasferimento si intende l’ acquisto e vendita di composti chimici da/a Stati Parte della Convenzione.

Precursore
E’ definito cosi’ qualunque reagente chimico che prende parte ad una fase nella produzione con qualunque metodo di un composto chimico tossico.
E’ incluso qualunque componente chiave di un sistema chimico binario o a multicomponente

DOC
Si definisce composto chimico organico (DOC) qualunque composto chimico appartenente alla classe dei composti del carbonio con l’ esclusione degli ossidi, solfuri e carbonati metallici ed identificabile da un nome chimico, da una formula di struttura e dal numero CAS, se assegnato.

Non rientrano nella definizione i composti costituiti da solo carbonio ed idrogeno (idrocarburi), gli oligomeri, i polimeri e gli esplosivi

PSF
Sono tutti i composti DOC che contengono uno o più elementi quali : fosforo, zolfo, fluoro.

Sito produttivo

E’ definito come complesso d’ impianti (fabbriche, stabilimenti) cioè l’ integrazione locale di uno o più impianti sotto un unico controllo operativo e comprendente, ad un livello amministrativo intermedio, infrastrutture comuni quali :

 

  • l’ amministrazione ed altri uffici;
  • officine di manutenzione e di riparazione;
  • centro di assistenza medica;
  • servizi;
  • laboratorio centrale di analisi;
  • laboratori di R&D;
  • area centrale per il trattamento degli effluenti e dei rifiuti;
  • magazzini di stoccaggio.

 

Siti produttivi misti

Sono quelli che contengono :

 

  • uno o più impianti che sono individualmente riferiti a più di una parte dell’ Annesso delle Verifiche della Convenzione e di cui all’ art. VI della stessa;
  • impianti differenti riferiti a parti differenti dell’ Annesso delle Verifiche della Convenzione e di cui all’ art.VI della stessa.

 

Impianto

Per impianto (impianto di produzione, laboratorio) si intende un ‘ area, struttura o edificio, relativamente autonomi, che contengono una o più unità con infrastrutture ausiliarie o associate come :

 

  • ridotta sezione amministrativa;
  • aree di immagazzinaggio e/o manipolazione materie prime e prodotti;
  • area di trattamento/manipolazione degli effluenti e rifiuti;
  • laboratorio di controllo/analisi;
  • servizio di pronto soccorso/seziona medica relativa;
  • documentazione relativa ai movimenti nel sito di prodotti ad esso relativo.

 

Impianti misti
Sono gli impianti che sono individualmente riferiti a più di una parte dell’ Annesso delle Verifiche della Convenzione e di cui all’ art. VI della stessa.

Il termine vale anche per gli impianti polivalenti che producono, nello stesso processo ma in punti differenti o in momenti diversi, composti classificabili in tabella 2 e tabella 3.

Comunque, il termine non si applica al caso di un impianto che produce un composto classificato in tabella 3 attraverso una reazione multi-step che riguardi la produzione di un composto DOC nella fase iniziale.

Allo stesso modo non si applica al caso in cui, durante la produzione di un composto classificabile in tabella 3, viene simultaneamente prodotta una bassa concentrazione di un composto classificabile in tabella 2 (in questo caso sarebbe classificato come impianto per composti in tab. 3 o tab. 2 a secondo delle regole applicate per basse concentrazioni).

Impianto a scala ridotta (SSSF)
E’ definito cosi’ un impianto unico pilota per la produzione di composti chimici di tabella 1 in quantita’ annua superiore a 10 kg.

Impianto unico per scopi di difesa
E’ definito cosi’ un impianto unico, distinto da quello definito SSSF (nel senso che puo’ non essere un impianto pilota cioe’ a carattere discontinuo e di caratteristiche tecnico-costruttive limitative) , per la produzione di composti chimici di tabella 1 per quantita’ annue globali non superiore a 10 kg.

Scopi di difesa/protezione
Si definisce scopo di difesa quello direttamente relativo alla protezione contro sostanze chimiche tossiche e per la protezione contro armi chimiche .

Capacità di produzione di un impianto
E’ definita come il quantitativo annuo potenzialmente producibile di un composto chimico sulla base del processo tecnologico attualmente usato o, se il processo non è ancora operativo, programmato per essere usato in un adeguato impianto di produzione.

La capacità produttiva può essere effettiva (da target) o teorica. E’ effettiva quando e’ assunta uguale a quella massima di target dell’ impianto a regime nelle condizioni reali di ottimizzazione verificata su "corse" di prova ; viceversa in assenza di tale dato sara’ assunta come capacita’ produttiva quella teorica da progetto (design).

Quantità
Per quantità di un composto si intende la quantità reale.
Se i prodotti contengono meno del 100% del composto chimico, va dichiarata la quantità dello stesso (o la sua %) nel prodotto .

Tabella 1
La tabella 1 riguarda i composti chimici che hanno uso civile estremamente limitato e che sono considerati ad altissimo rischio in quanto possono essere utilizzati come armi chimiche o come precursori di armi chimiche.

Alcuni dei composti in essa elencati possono avere uso lecito, su piccola scala e per piccole quantità , nel settore farmaceutico, medico o della ricerca.

Tabella 2
La tabella 2 riguarda composti chimici che hanno un basso e medio uso industriale/commerciale e che sono considerati ad alto rischio in quanto possono essere usati come armi chimiche o come precursori di armi chimiche.

Tabella 3
La tabella 3 riguarda i composti chimici che hanno un alto uso industriale/commerciale e che sono considerati a rischio in quanto possono essere utilizzati come armi chimiche o come precursori di armi chimiche.

Composti Fuori tabella

Con questa definizione si intendono i composti DOC e PSF cosi’ come precedentemente definiti.

Tab. 1
Abbreviazione di tabella 1.

 

Tab. 2
Abbreviazione di tabella 2

Tab. 3
Abbreviazione di tabella 3.

 

Cap. 3

REGOLE DI APPROSSIMAZIONE per I DATI NUMERICI

Per composti classificati in Tab. 1

Le quantita’ che devono essere dichiarate vanno arrotondate con accuratezza del 1%.

Per quantita’ minori o uguali ad 1 grammo o si usera’ l’ approssimazione ad 1 gr o alla prima cifra decimale della quantita’ espressa in grammi.

Per composti classificati in Tab. 2, parte A e contrassegnati da un asterisco, *

per quantità > di 10 kg arrotondare al kg più prossimo;per quantità minori di 10 kg e maggiori di 1 kg, arrotondare i dati alla prima cifra decimale della quantità espressa in kg (esempio : 2,66 kg = 2,7; 0,14 kg = 0,1 kg) ;per quantità minori di 1 kg arrotondare alla seconda cifra decimale la quantità espressa in kg (esempio : 0,068kg = 0,07 kg).Per composti classificati in Tab. 2, parte Aper quantità > di 100 kg arrotondare ai 10 kg più prossimi (esempio : 266kg = 270 kg; 244kg = 240kg);per quantità minori di 100 kg arrotondare i dati al kg più prossimo.Per composti classificati in Tab. 2, parte Bper quantità > di 10 tonnellate arrotondare alla tonnellata più prossima;per quantità inferiori a 10 tonnellate e maggiori di 1 tonnellata, arrotondare al 0,1 ton più prossima (esempio: 2,66 tons = 2,7 tons; 0,14 tons = 0,1 tons);per quantità inferiori a 1 tonnellata arrotondare alla seconda cifra decimale della quantità espressa in tons.Per composti classificati in Tab. 3per quantità maggiori di 10 tons arrotondare alla tonnellata più prossima;per quantità inferiori alle 10 tons arrotondare a 0,1 tons più prossimi (esempio : 2,66 tons = 2,7 tons; 0,14 tons = 0,1 tons)


Per le coordinate geografiche

L’ approssimazione va fatta al secondo piu’ prossimo specificando anche il sistema geografico di riferimento.

Esempio : Latitudine 00(gradi) / 00(minuti) / 00 (secondi) (Nord o Sud)

esempio : 55/45/28/N

Longitudine 00(gradi) / 00(minuti) / 00 (secondi) (Est o Ovest)

esempio : 005/32/53/E

Date

Le date vanno riportate nel seguente formato : CCYY-MM-DD.

Esempio : 1995-03-31

Periodi

I periodi vanno riportate nel seguente formato : CCYY-MM/CCYY-MM, dove il primo periodo indicato e’ quello iniziale ed il secondo quello finale.

Esempio : 1994-08/1994-12

 

 

Cap. 4

TABELLE DEI CODICI

 

APP. 1 : Codici dei Paesi (Stati) da utilizzare per i dati import ed export

Paese

Codice

Afganistan

AFG

Albania

ALB

Algeria

DZA

Angola

AGO

Antigua e Barbuda

ATG

Argentina

ARG

Armenia

ARM

Australia

AUS

Austria

AUT

Azerbaijan

AZE

Bahamas

BHS

Bahrain

BHR

Bangladesh

BGD

Barbados

BRB

Belarus

BLR

Belgio

BEL

Belize

BLZ

Benin

BEN

Bhutan

BTN

Bolivia

BOL

Bosnia e Erzegovina

BIH

Botswana

BWA

Brasile

BRA

Brunei Darussalam

BRN

Bulgaria

BGR

Burkina Faso

BFA

Burundi

BDI

Cambogia

KHM

Cameroon

CMR

Canada

CAN

Isole di Capo Verde

CPV

Repubblica Centrale Africana

CAF

Ciad

TCD

Cile

CHL

Cina

CHN

Colombia

COL

Comora

COM

Isole di Cook

COK

Congo

COG

Costarica

CRI

Costa d’ Avorio

CIV

 

segue App. 1 codici paesi

 

Croazia

HRV

Cuba

CUB

Cipro

CYP

Repubblica Ceca

CZE

Repubblica del Popolo Democratico di Corea

PRK

Danimarca

DNK

Djibouti

DJI

Dominica

DMA

Repubblica Dominicana

DOM

Equador

ECU

Egitto

EGY

El Salvador

SLV

Guinea Equatoriale

GNQ

Estonia

EST

Etiopia

ETH

Fiji

FJI

Finlandia

FIN

Francia

FRA

Gabon

GAB

Gambia

GMB

Georgia

GEO

Germania

DEU

Ghana

GHA

Grecia

GRC

Grenada

GRD

Guatemala

GTM

Guinea

GIN

Guinea-Bissau

GNB

Guyana

GUY

Haiti

HTI

Città del Vaticano

VAT

Honduras

HND

Ungheria

HUN

Islanda

ISL

India

IND

Indonesia

IDN

Iran

IRN

Iraq

IRQ

Irlanda

IRL

Israele

ISR

Italia

ITA

Jamaica

JAM

Giappone

JPN

Giordania

JOR

Kazachistan

KAZ

Kenia

KEN

Kiribati

KIR

Kuwait

KWT

Kyrgyzstan

KGZ

Lao

LAO

Latvia

LVA

Libano

LBN

 

segue App. 1 codici Paesi

 

Leshoto

LSO

Liberia

LBR

Libia

LBY

Liechtenstein

LIE

Lituania

LTU

Lussemburgo

LUX

Madagascar

MDG

Malawi

MWI

Malesia

MYS

Maldive

MDV

Mali

MLI

Malta

MLT

Isole Marshall

MHL

Mauritania

MRT

Mauritius

MUS

Messico

MEX

Micronesia

FSM

Principato di Monaco

MCO

Mongolia

MNG

Marocco

MAR

Mozambico

MOZ

Myanmar

MMR

Namibia

NAM

Nauru

NRU

Nepal

NPL

Olanda

ND

Nuova zelanda

NZL

Nicaragua

NIC

Niger

NER

Nigeria

NGA

Norvegia

NOR

Oman

OMN

Pakistan

PAK

Panama

PAN

Papua nuova guinea

PNG

Paraguay

PRY

Peru’

PER

Filippine

PHL

Polonia

POL

Portogallo

PRT

Qatar

QAT

Repubblica di Corea

KOR

Moldova

MDA

Romania

ROM

Federazione Russa

RUS

Ruanda

RWA

Saint Kitts and Nevis

KNA

Saint Lucia

LCA

Saint Vincent and The Grenadines

VCT

Samoa

WSM

Repubblica di San Marino

SMR

Sao Tome and Principe

STP

 

segue App. 1 codici Paese

 

Arabia Saudita

SAU

Senegal

SEN

Seychelles

SYC

Sierra Leone

SLE

Singapore

SGP

Slovacchia

SVK

Slovenia

SVN

Isole Solomone

SLB

Somalia

SOM

Sud Africa

ZAF

Spagna

ESP

Sri Lanka

LKA

Sudan

SDN

Suriname

SUR

Swaziland

SWZ

Svezia

SWE

Svizzera

CHE

Siria

SYR

Tajikistan

TJK

Tailandia

THA

Togo

TGO

Tonga

TON

Trinidad e Tobago

TTO

Tunisia

TUN

Turchia

TUR

Turkmenistan

TKM

Tuvalu

TUV

Uganda

UGA

Ucraina

UKR

Emirati Arabi Uniti

ARE

Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

GBR

Tanzania

TZA

Stati Uniti d’ America

USA

Uruguay

URY

Uzbekistan

UZB

Vanuatu

VUT

Venezuela

VEN

Vietnam

VNM

Yemen

YEM

Iugoslavia

YUG

Zaire

ZAR

Zambia

ZMB

Zimbawe

ZWE

 

APP. 3 : Codici per attivita’ principale dei siti e/o impianti dei siti

Codice

Attivita’ principale

B01

Produzione

B02

Lavorazione (applicazione di un processo fisico)

B03

Consumo (trasformazione chimica)

B04

Stoccaggio

B05

Riconfezionamento e distribuzione

B06

Ricerca e sviluppo

 

APP. 4 : Codici per individuazione gruppi di prodotti

Codice

Descrizione prodotti chimici

511

Idrocarburi e loro derivati alogenati, solfonati, nitrati o nitrosi

512

Alcoli, fenoli, fenoli-alcoli e loro derivati alogenati, solfonati, nitrati e nitrosi.

513

Acidi carbossilici e loro anidridi, alogenuri, perossidi e perossiacidi ; loro derivati alogenati, solfonati, nitrati e nitrosi

514

Composti a funzione azotata

515

Composti organici-inorganici, composti eterociclici, acidi nucleici e loro sali e solfonammidici

516

Altri composti chimici organici

522

Elementi chimici inorganici, ossidi e loro sali alogenati

523

Sali e perossosali metallici di acidi inorganici

524

Altri composti inorganici ; composti organici ed inorganici di metalli preziosi

525

Elementi chimici radioattivi e loro composti

531

Sostanze coloranti organiche sintetiche, lacche coloranti; preparazioni a base di lacche coloranti

532

Estratti per la concia o per la tinta, prodotti sintetici per la concia

533

Pigmenti, pitture, smalti, e prodotti collegati

541

Prodotti farmaceutici e medicinali diversi dai medicamenti del gruppo 542

542

Medicamenti inclusi quelli per usi veterinari

551

Oli essenziali , fragranze, aromi e profumi

553

Preparazioni per profumeria o per toeletta o preparazioni cosmetiche (escluso i saponi)

554

Saponi, preparazioni per pulizia e lucidatura

562

Concimi (diversi dal gruppo 272)

571

Polimeri dell’ etilene, in forme primarie

572

Polimeri dello stirene in forme primarie

573

Polimeri di cloruro di vinile o altre olefine alogenate in forme primarie

574

Poliacetali, altri polieteri e resine epossidiche, in forme primarie;

Policarbonati, resine alchidiche, poliesteri allilici ed altri poliesteri

575

Altre materie plastiche in forme primarie

579

Cascami, ritagli e avanzi di materie plastiche

581

Tubi e loro accessori di materie plastiche

582

Lastre, fogli, pellicole , strisce e lamine di plastica

583

Monofilamenti la cui dimensione massima della sezione trasversale e’ superiore a 1 mm; verghe, bastoni e profilati anche lavorati in superficie, ma non altrimenti lavorati, di materie plastiche

591

Insetticidi, rodenticidi, fungicidi, erbicidi, inibitori di germinazione e regolatori di crescita per piante, disinfettanti e prodotti simili presentati in forme o in imballaggi per la vendita al minuto oppure allo stato di preparazioni o in forma di oggetti (quali nastri, stoppini e candele solforate e carte moschicide)

592

Prodotti a base di amidi o di fecole inulina e glutine di grano; sostanze albuminoidi; colle

593

Esplosivi e prodotti pirotecnici

597

Additivi preparati per oli minerali e prodotti similari; liquidi preparati per trasmissioni idrauliche; preparazioni antigelo e preparati per lo sbrinamento; preparati lubrificanti

598

Prodotti chimici vari

599

Altri

 

 

 

APP. 5 : Codici per Scopi di produzione per composti dichiarati in tabella 3

Codici

Scopi di produzione

B11

Trasformazione in linea alla produzione (uso captivo)

B12

Stoccaggio e/o uso nel sito come intermedio di sintesi

B13

Trasferimento ad altra industria

 

APP. 6 : Codici per assegnazione delle fasce di produzione per composti dichiarati in tabella 3

Codici

Fasce di produzione

B21

30 <= P < 200 tons

B22

200 <= P < 1.000 tons

B23

1.000 <= P < 10.000 tons

B24

10.000 <= P < 100.000 tons

B25

P > 100.000 tons

 

APP. 7 : Codici per assegnazione fasce di produzione

dei siti dichiarati relativamente alla produzione di composti DOC e PSF

Codici

Fasce di produzione

( R=produzione annuale di tutti i composti chimici classificati come DOC)

B31

200 <= R < 1.000 tons

B32

1.000 <= R < 10.000 tons

B33

R > 10.000 tons

 

APP. 8 : Codici per dichiarare gli scopi relativi alla produzione, lavorazione e consumo dei composti chimici di tabella 1

Codici

Fasce di produzione

C01

Ricerca

C02

Medicinali

C03

Farmaceutici

C04

Protezione

C05

Eliminazione rifiuti

C06

Produzione di altri composti di tabella 1